Cosa sono e a cosa servono

«La fibra alimentare esercita effetti di tipo funzionale e metabolico che la fanno ritenere una importante componente della dieta umana.
Oltre che all’aumento del senso di sazietà e al miglioramento della funzionalità intestinale e dei disturbi ad essa associati (stipsi, diverticolosi), l’introduzione di fibra con gli alimenti è stata messa in relazione alla riduzione del rischio per importanti malattie cronico-degenerative, in particolare i tumori al colon-retto (in parte spiegata dalla diluizione di eventuali sostanze cancerogene e dalla riduzione del loro tempo di contatto con la mucosa), il diabete e le malattie cardiovascolari (in parte per una riduzione dei livelli ematici di colesterolo) (National Research Council, 1989)»

Fonte: SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana) www.sinu.it

Valori Dietetici di Riferimento

Una dieta equilibrata è quella che apporta le giuste quantità di nutrienti ed energia per la salute e il benessere.
I valori dietetici di riferimento (DRV), stabiliti dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare E.F.S.A, costituiscono l’insieme completo di raccomandazioni e valori nutrizionali di riferimento.
I valori dietetici di riferimento sulle fibre stabiliscono che: l’assunzione di 25 grammi al giorno di fibre alimentari è sufficiente per una normale funzione intestinale negli adulti. Inoltre è provato che negli adulti si riscontrano benefici per la salute associati a maggiori assunzioni di fibre alimentari (ad es. riduzione del rischio di cardiopatie, diabete di tipo 2 e mantenimento del peso).

Fonte: Autorità europea per la sicurezza alimentare (E.F.S.A.) www.efsa.europa.eu/it

Dove si trovano

Alimenti maggiormente ricchi di fibre:

Legumi: fagioli, fave, ceci, lenticchie, piselli
Cereali e derivati: pasta, biscotti, pane e cereali da colazione (soprattutto se integrali), prodotti da forno, orzo perlato
Verdura e ortaggi: carciofi, cavoli, cicoria, carote, melanzane, barbabietole, funghi, agretti, finocchi
Frutta fresca: pere, mele, fichi, banane, kiwi, lamponi, fichi d’India, ribes
Frutta secca in guscio: noci, nocciole, mandorle
Frutta essiccata: albicocche secche, fichi secchi, mele essiccate, uva passa, prugne secche, castagne secche.

Fonte: INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) «LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA» www.inran.it